CLOWN A SREBRENICA

August 28, 2008 at 7:00 pm 1 comment

Da qualche giorno colori, giochi, scherzi e sorrisi stanno animato le strade di Srebrenica. In modo discreto ma convinto sei giovani di Bolzano coordinati da Chiara Visca e Paola Coppi hanno deciso di partecipare alla settimana Internazionale in modo diverso per regalare sorrisi facendo i clown.

Il gioco ed il sorriso supera ogni barriera linguistica o mentale ed i primi incontri con i bambini sono avvenuti in modo spontaneo al parco. La parata di martedi’ ha risvegliato l’interesse di tante altre persone, Valerio e Sara, due giovani clown, raccontano che la gente si affacciava ed usciva a vedere cosa succedeva…a ognuno hanno regalato un sorriso e l’atmosfera era leggera, allegra.

 

La terapia del sorriso e’ un percorso che Chiara Visca e Paola Coppi hanno intrapreso gia’ da qualche anno non solo in Italia ma anche all’estero realizzando un progetto teatrale per la prevenzione dell’HIV con il popolo Chewa (Malawi, Africa 2005) ed uno con il popolo indigeno Guaranì-Kaiowà del Mato Grosso( Brasile 2003).

 

Superare la sofferenza ed il trauma con il sorriso e” un tema che nel corso dei laboratori e corsi di teatro proposti ai giovani del liceo scientifico di Bolzano e’ stato raccontato spesso ai ragazzi/e oltre alle loro esperienze in “culture altre”. Quest’anno l’associazione Sarapo’ in occasione della settimana internazionale di Srebrenica ha proposto ai ragazzi di parteciparvi.

 

“E’ un’ esperienza forte venire a Srebrenica ma dopo il primo shock tutti si sono rimboccati le maniche ed hanno lavorato per regalare sorrisi ed allegria ad un popolo che ha molto sofferto” dice Chiara Visca notando che i bambini che si erano avvicinati il primo giorno li accompagnano sempre e pare che ormai non li lasciano piu’.

 

Oggi li hanno accompagnati al lago Perucac, la gita in calendario per i partecipanti alla settimana internazionale e nel pomeriggio si è creato un momento di condivisione. I giochi e l’animazione che hanno coinvolto tutti favorendo momenti di fiducia, rispetto e soprattutto di accettazione di sè e dell’altro, presupposti che stanno alla base anche delle capriole e dei giochi dei clown e che ci aiutano a sorridere assieme. Un sorriso sincero e profondo per riaquistare la fiducia in sè e negli altri, importante sempre ma soprattutto a Srebrenica.

Anna

 

Advertisements

Entry filed under: web room / web soba.

LAMPONI DI PACE, LA COOPERATIVA “INSIEME” IDENTITA’, SCRITTURA: NOI E LORO

1 Comment Add your own

  • 1. gaetano piatto  |  August 31, 2008 at 7:23 pm

    ciao amici, leggo con piacere di qusta esperienza, aspetto i vostri resoconti di questa settimana.
    Grazie per le foto e gli scritti.
    A presto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


August 2008
M T W T F S S
     
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Categories

Blog Stats

  • 3,731 hits

%d bloggers like this: